Come truccarsi a 50 anni. Consigli ed errori da evitare

Come truccarsi a 50 anni. Consigli ed errori da evitare

Se la tua domanda è come truccarsi a 50 anni o truccarsi bene dopo i 50 anni, questo tutorial fa al caso tuo.

Se sai seguire alcune semplici regole, truccarsi bene a 50 anni è veramente facile. Anche se sei una donna matura ci sono degli step semplici da seguire per truccarsi bene il viso.

Vediamo come esaltare le caratteristiche del tuo viso e donare alla tua pelle freschezza e luminosità.

E’ risaputo che all’età di 50 o 60 anni la pelle non è più fresca e distesa come una volta. Cominciano a spuntare le rughe e il colorito comincia a spegnersi.

Tuttavia, anche se apparentemente sembra venir meno la bellezza, anche il trucco può fare la sua parte per adattarsi alle caratteristiche di una pelle matura, esaltandone la bellezza senza mai coprirla e sopratutto senza evidenziare i chiari segni dell’età.

La prima regola: Curare la pelle del viso con una beauty routine corretta

Se già da giovani è importante dedicare tempo alla propria beauty routine, per prevenire e combattere le rughe, con prodotti e creme cosmetiche antiage, mirate alla rigenerazione delle cellule, magari utilizzando principi attivi come la Bava di lumaca, gli oli di jojoba, mandorle dolci, argan, burro di karitè, aloe ed altri, particolarmente idonei come antiossidanti e nutrienti essenziali per il viso, all’età di 50 anni diventa fondamentale.

La comparsa di rughe e la perdita di elasticità tendono a rendere la pelle secca.

Serve quindi un trattamento viso mirato con utilizzo di creme viso idratanti e anti age, antirughe Ringiovanente, che utilizzino oltre ai principi sopracitati, anche la vitamina E. aiutati da detergenti delicati e tonici esfolianti per rimuovere lo strato di cellule morte.

Infine, l’utilizzo di un’essenza idratante, come ad esempio il Betaglucano o il Sodium PCA, leggera ma che faccia penetrare in profondità i principi attivi.

Il tocco finale è invece rappresentato dall’immancabile siero a base di acido ialuronico e collagene, o qualora si volesse un risultato più completo ed avvolgente, con la Bava di lumaca, che contiene oltre al collagene anche l’elastina, per rimpolpare la pelle, contrastare le rughe e restituire il turgore naturale.

Cosa fare al mattino

E’ fondamentale prendersi cura della pelle del viso già dal mattino, applicando un fattore di protezione al fine di prevenire ed evitare le macchie sulla pelle.

Esistono oggi Sieri Creme dalla texture leggera ed appositamente fluida, per garantire un rapido assorbimento, che contengono i mix ideali e sono strutturati per prevenire, attenuare fino ad eliminare completamente le discromie della pelle, proteggendo dai radicali liberi. Tra questi indichiamo tra i migliori il Siero Crema Viso Antirughe Protettivo Setalift.

Contorno Occhi: Proteggiamoli al meglio

In presenza di borse ed occhiaie, è fondamentale utilizzare una crema per il contorno occhi. Scegliere una crema idonea non è sempre semplice, consigliamo quindi di orientarsi su quelle che svolgono un’azione completa e che possano agire, mediante l’utilizzo di diversi principi attivi combinati, a proteggere ed idratare a fondo, non trascurando il beneficio immediato di un “effetto lifting ed effetto filler“.

Come scegliere la base per il viso

la base viso è lo step principale da curare. Non sono ammessi errori. Dovrai saper scegliere il correttore, la cipria, il blush ed il giusto fondotinta.

La scelta errata di un fondotinta infatti, rischia di appesantire il tono della pelle, facendo trapelare un’età che non è la tua.

Escludere quindi tutte le tipologia di fondotinta pesanti ed eccessivamente coprenti, che su un viso già appesantito potrebbero lasciare residui di prodotto proprio nelle rughe.

Preferisci sempre delle texture leggere, idratanti e luminose, possibilmente a lunga durata.

Evitare ove possibile, l’utilizzo della cipria in quanto offre un aspetto polveroso e “vecchio” su una pelle già matura. Se proprio non riesci a farne a meno, utilizzalo solo sulla zona T avendo cura di non applicarla sul contorno occhi.

Anche il correttore dovrebbe utilizzare texture leggere ed idratanti cosi’ come per il fondotinta, evitando le texture corpose o molto pastose.

Diverso invece il discorso per l’utilizzo del blush che è adatto a qualsiasi età. Contribuisce infatti ad ottenere un effetto radioso. Scegli sempre delle tonalità sul rosa che si adattino bene al tuo viso. Esistono anche blush in texture crema o gel che danno un risultato ancora più naturale in quanto facili da sfumare.

Occhi e sopracciglia

Le matite e i gel sopracciglia aiutano a ridare la vivacità e l’intensità allo sguardo. Anche i mascara sono utili allo scopo ma se hai necessità di riempire l’arco delle sopracciglia è preferibile utilizzare matite a punta sottile o obliqua in quanto sono più facili da utilizzare.

Gli occhi invece necessitano di più attenzione. Ci sono casi in cui   si ha ancora una palpebra ampia, altri casi in cui si nota un cedimento. Evitare quindi texture in crema, glitter e finish metallici che non fanno altro che evidenziare tale caratteristica. Meglio utilizzare tonalità neutre da sfumare e non troppo pigmentate.

E’ preferibile utilizzare massimo due colori per il trucco, cercando di illuminare lo sguardo.

Un tocco di classe in più puoi ottenerlo con il piegaciglia che ti assicurerà un effetto lifting interessante.

Le Labbra

Nell’immaginario colletivo si è abituati ad associare i colori neutri e rosa pallido ad una certa età. In realtà il problema non è creato dal colore del rossetto, bensì dal modo in cui questo viene applicato.

L’obiettivo è delinare le labbra. Il rossetto non deve mai finire nelle pieghette, per questo motivo va sempre abbinato ad una matita labbra. In questo modo la cera farà da barriera è conterrà il rossetto.

Puoi applicarlo con un pennellino per essere ancora più precisa, depositando gli eccessi su una velina.

Consiglio top? Utilizza le texture opache e cremose in modo da non far apparire le pieghiette.

fonte foto: myeyeshadowconsultant.com